Erbusco una storia che continua

Dieci e più anni fa, quando la passioni per gli scarabocchi e per le scartoffie mi spinse a raccogliere e ad accantonare tutte quelle notizie che potevano interessare il mio paese, non avrei mai immaginato che un giorno il mio lavoro di ricerca avrebbe trovato sbocco in una pubblicazione. Di questo mi sento riconoscente verso quegli amici che, a conoscenza della mia passione, mi hanno incoraggiato a dare alle stampe ciò che io non avrei mai giudicato degno di essere portato a conoscenza del pubblico.

Un doveroso ringraziamento devo poi al conte Fausto Lecchi, al sacerdote Antonio Fappani e al professor Gaetano Panazza, storici fra i più illustri della nostra provincia, i quali benevolmente hanno accettato di sobbarcarsi nella lettura del coscritto di un illustre sconosciuto.

Claudio Moretti durate la presentazione del libro “Erbusco una storia che continua” con l’amico editore Fausto Sardini (nella foto a destra).

E non posso dimenticare l’amico editore, l’imprevedibile Fausto Sardini, il collaboratore fotografico Carlo Costanzi, i disegnatori Felice Buelli e Gian Carlo Raineri e tutti colore che, direttamente o indirettamente, mi hanno offerto la loro preziosa e disinteressata collaborazione durante il lavoro di studio, di ricerca e di realizzazione pratica di quest’opera.

Certo, elaborare una relazione che fosse storicamente valida e soprattutto completa sulle vicissitudini a cui è andata incontro la comunità di Erbusco dalle sue origini ai giorni nostri, si è rivelato arduo e, per certi aspetti, pressoché impossibile, a causa della scarsità e spesso della mancanza assoluta di documenti.

Per questo, per spiegare l’evoluzione sociale e religiosa di alcuni periodi storici, si è reso necessario ricorrere, se non proprio alla leggenda, per lo meno alla tradizione.

Questa ricostruzione storica, del resto, non pretende di costituire un esame ed uno studio approfondito di quella miriade di avvenimenti che nel corso dei secoli, giorno dopo giorno, hanno contribuito a costruire la storia di Erbusco. Il lavoro qui svolto è soltanto una cronologia degli avvenimenti principali che hanno caratterizzato l’evolversi sociale, politico e religioso di una comunità che ha saputo costruirsi una sua storia e guadagnarsi, così, un piccolo angolo di vita ne prende trascorrere dei secoli.

(Claudio Moretti)

Il documentario “Erbusco una storia che continua”

 

 

© 2018 Associazione Culturale Claudio Moretti - P.I. 02527850982 - C.F. 91015740177